manus in fabula su Clepsydra

gennaio 18, 2012 § 2 commenti

Grazie di cuore Anila!
.

E Grazie Narda, grazie ancora Anila

QUI

.

mani rese

gennaio 10, 2012 § 4 commenti


.
.
Quanto andare per tensioni
mani nella sferza delle molle
e dove ti pensi, quanto più tirato, inafferrabile
arriva lo spezzarsi degli anelli
nervi come cinghie slabbrate di satelliti.
.
*
ogni tanto la morte mi coglie in mille faccende
al più sopraggiunge, prendendomi di fronte.
Di prodigioso nessun segnale d’allarme
vicino all’argine continuo a piegare le calze
o cose del genere. Però le dita rimangono morbide
non tocco, né sposto il cadavere.
.
*
è che nessun raggio mi corre
passa le bende, tira le mani.
Non ci sono interruttori
e i pianeti prigionieri arrivano
in ritardo dal passato
come un suono di grammofono
come un bacio
che ti riporta dolce nel vano.
.
*
le mani atterrano per prime
e dopo che cadute, continuano a salire
(in alto un cielo minore che pesi poco come la neve)
ad un certo punto della creazione
fatte non per splendore, ma per posarsi ovunque
api di polvere in polvere. Beato polline.
.
.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per gennaio, 2012 su .